blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
Interviste

A te la parola // The Blower Daughter

on
28/12/2019

Oggi con noi Erika di “The Blower Daughter”; Erika ama viaggiare e nonostante un lavoro full time da avvocato nella metropolitana Milano, dedica il suo tempo libero al blog dove ci parla dei suoi viaggi;

Soprattutto, della sua Calabria.

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
Manarola è la più bella delle Cinque Terre, seguendo la vecchia mulattiera che conduce al punto più alto e panoramico del villaggio godrete di uno dei tramonti più belli d’Italia.
Quando hai iniziato a postare i tuoi primi contenuti online sapevi già se “blower daughter” sarebbe diventato il tuo lavoro o hai iniziato per divertimento?

Ho aperto un blog per l’esigenza di raccontare cosa c’è dietro ogni mio scatto; ho sempre avuto l’impressione che una didascalia sotto una caption non fosse sufficiente, dovevo dare una voce e un’anima alle mie foto.

Amo la fotografia; è un’arte che mi appassiona dal liceo, avessi avuto più coraggio forse l’avrei fatta diventare il mio lavoro principale.

Ahimè ho scelto di fare l’avvocato è questa è la mia valvola di sfogo artistica.

Cosa ci vuoi raccontare con le tue foto?

Non scatto mai a caso, c’è sempre una storia dietro ogni frame.

La professione del travel blogger è molto cambiata negli ultimi 3 anni; se penso ai miei riferimenti sia in Italia che fuori mi accorgo di quanto prima fosse fondamentale la scrittura e partire da un blog.

Oggi i social hanno indirizzato l’interesse più sul luogo “instagrammabile” che sulle storie; si preferisce un selfie davanti al luogo iconico piuttosto che far capire a chi guarda il significato di quello stesso posto.

Per questo, probabilmente, non farei mai diventare quello del blogging un lavoro a tempo pieno; preferisco ancora godere di un viaggio e viverlo a mia immagine e somiglianza invece che darlo in pasto a followers poco preparati.

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
Londra, Piccadilly Circus: In questa colorata, frenetica, freak, rumorosa ed eclettica piazza di Londra credo di aver capito finalmente cosa intendesse Jovanotti con l’espressione “l’ombelico del mondo”
Quando sei in viaggio improvvisi o hai un programma preciso?


Difficilmente c’è improvvisazione, mi piace studiare tantissimo il luogo che visito, partendo dalle tradizioni culturali a quelle gastronomiche, dalla storia alla situazione attuale delle destinazioni che scelgo.

Solo così si può essere viaggiatori consapevoli!

In ogni caso durante ogni viaggio metto sempre in conto un paio di fuori programma che sono parte essenziale di ogni esperienza!

Come riesci ad unire un lavoro “tradizionale” ed impegnativo con “the blower daughter”?


E’ un po’ complicato gestire la passione per i viaggi con il mio lavoro, essendo un avvocato a Milano non è semplice coniugare la professione con il viaggio a tempo pieno.

Ho comunque trovato la mia formula vincente:

partenza nei weekend, in questo modo ho anche affinato ottime tecniche per selezionare combinazione di voli a/r venerdì – domenica, senza intralciare l’orario canonico di lavoro.

La fotografia è parte essenziale del viaggio; non riesco ad immaginare di non scattare, mi godo il momento, sempre, ma la mia reflex viene subito dopo i documenti personali!

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
Craco è un po’ la nostra Petra italiana, con la sua desolazione così affascinante, figlia di una storia sfortunata e travagliata è un gioiellino forse sottovalutato dai visitatori della più gettonata Matera.
Cosa ci puoi dire del tuo 2019 e del tuo 2020?


Quest’anno è stato un anno bello intenso dove ho avuto modo di visitare diversi posti; mi piace girare molto l’Italia, anche mete sottovalutate e meno blasonate.

Visito anche molte delle città più conosciute all’estero, cercando però tragitti meno battuti e gemme nascoste.

Vorrei che il 2020 fosse in linea con il 2019: girerò un bel po’ per l’Europa, in lista ci sono sicuramente Amsterdam, Praga e Budapest!

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
Venezia è una bella donna, consapevole della sua bellezza, che in ogni angolo, viuzza e calla sfoggia, anzi, ostenta, il suo splendore agli ammaliati passanti.
Raccontaci da dove viene il tuo nome d’arte, “The Blower Daughter”

Il nome del blog deriva dal titolo della mia canzone preferita e del mio musicista preferito:

The Blower’s daughter di Damien Rice; una canzone d’amore dal testo di una romanticheria assoluta.

Cosa c’entra con un blog di foto/viaggi? Apparentemente nulla, il titolo però ha una traduzione controversa e mai chiarita quale figlia del soffiatore o figlia del vento.

Io la intendo in questa ultima accezione, Figlia del vento.

Il vento non puoi trattenerlo, e la figlia del vento è quel mio spirito libero che in qualche modo sente di appartenere a tutti i luoghi ed a nessuno nello stesso tempo.

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
A Firenze ho avuto la consapevolezza che anche ad 80 anni guarderò i caroselli con lo stesso spirito di una bambina di 5.
Facendo un giro sul tuo blog è molto chiaro l’ amore per la tua terra Calabria.


La Calabria è il cuore del mio blog; mi piacerebbe in qualche modo contribuire a colmare le troppe falle delle istituzioni della mia regione sul fronte turismo.

Racconto della mia terra sempre, a modo mio cerco di portare il lettore a guardare la Calabria senza pregiudizi, con i miei occhi o comunque con gli occhi di chi non parte prevenuto sulla base delle dicerie.

Se dovessi passare lì un solo giorno cosa mi consiglieresti assolutamente di visitare ma soprattutto, di mangiare?

Ti direi subito che sarebbe impossibile racchiudere tutte le bellezze e diversità della mia regione in così poco tempo ma certamente ti suggerirei di visitare Tropea e Pizzo dove potresti assaggiare il mitico gelato tartufo;

poi ti direi Scilla, nota per la cucina a base di pesce – il pesce spada soprattutto – e ti direi di non perderti per nulla al mondo Gerace.

Il mare è bello un po’ ovunque in Calabria quindi qualsiasi destinazione avresti panorami ed acque limpide.

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
In Calabria i tramonti sono oro sul mare e sono uno spettacolo gratuito che la natura offre ogni giorno. La Spiaggia di Michelino è uno dei punti di osservazione più belli della regione.
Contatti Social

Erika Stanca // The Blower Daughter

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

blower daughter, A te la parola // The Blower Daughter, Yùgen, Yùgen
Francesco Luca Labianca
Bologna, IT

Chi è Francesco? Difficile da dire, non sono mai stato bravo a descrivermi; un sognatore, nah! Ho sempre avuto i piedi per terra e preso decisioni solo dopo ore passate a pensarci su, l'unica che abbia mai preso di impeto è stata quella di lasciare il lavoro e buttarmi in questa avventura! Non mi ritengo un blogger o vlogger e non ho intenzione di diventarlo, ma ho voluto creare questo spazio per potervi raccontare le mie esperienze e ascoltare le vostre, per scambiarci consigli e fare sì che anche chi non ha la possibilità di scappare dalla routine possa almeno immaginarsi grazie a tutti noi, il bellissimo mondo che abbiamo intorno!

Translate
Cerca nel Blog