brexit regno unito passaporto, Brexit é ufficiale, per andare nel regno unito servirà il passaporto?, Yùgen, Yùgen
Articoli

Brexit é ufficiale, per andare nel regno unito servirà il passaporto?

on
30/01/2020

Brexit, Regno Unito e Passaporto, la domanda sorge spontanea:

Servirà il passaporto per viaggiare in Uk?

Risposta secca: Per ora no, ma è meglio portarselo dietro in quanto questo potrebbe cambiare in qualsiasi momento.

Aggiornamenti 29 Gennaio 2020

Oggi, come ci si aspettava, il parlamento europeo ha approvato l’accordo di recesso per la Brexit, l’uscita del Regno Unito dall’UE.

Adesso i due parlamenti avranno un periodo di transizione, che durerà fino al 31 dicembre, per trovare gli accordi commerciali e di “viaggio”.

Cosa servirà per viaggiare nel Regno Unito

Fino alla fine del periodo di transizione o comunque fino a che non verranno trovati altri accordi, non cambiano le regole per i viaggi oltremanica:

Con una carta d’identità elettronica sarà possibile viaggiare nel regno unito fino ad un massimo di tre mesi, oltre ai quali sarà necessario richiedere un “permesso di soggiorno temporaneo”.

Quest’ultimo permetterà al richiedente di soggiornare nel Regno Unito fino ad un massimo di 36 mesi, per motivi di lavoro e/o studio.

In ogni caso, il parlamento inglese potrebbe smettere di accettare la carta d’identità come documento valido in qualsiasi momento, quindi dopo Brexit, per visitare il Regno Unito sarà necessario il passaporto.

brexit regno unito passaporto, Brexit é ufficiale, per andare nel regno unito servirà il passaporto?, Yùgen, Yùgen
Foto di Pixabay da Pexels

Per chi già vive nel Regno Unito?

Chi già vive nel Regno Unito avrà la possibilità di richiedere lo status di residente secondo le seguenti modalità:

  • Status di residente temporaneo
    • Possono richiederlo tutti quei cittadini che hanno vissuto nel Regno Unito per un periodo inferiore ai cinque anni.
  • Status di residente permanente
    • Possono richiederlo tutti i cittadini che hanno vissuto nel Regno Unito per un periodo superiore ai cinque anni.

Oltre ai cittadini UE ci sono altre categorie che possono fare richiesta di cittadinanza, per maggiori informazioni vi mando al sito dell’ambasciata del Regno Unito.

Aggiornamenti 22 Gennaio 2020

Ci siamo, tutti i passaggi interni per rendere Brexit e l’uscita del regno unito dall’Europa ufficiale sono stato compiuti e c’è l’approvazione della Regina.

Adesso si aspetta solo la votazione positiva da parte del parlamento europeo e Brexit avverrà, come da accordi, allo scadere della mezzanotte del 1 febbraio.

Una volta che Brexit sarà ufficiale, Regno Unito ed Unione Europea avranno fino al 31 dicembre 2020 per trovare gli accordi sui vari argomenti di discussione, tra cui quello a noi più caro:

La necessità o meno del passaporto per entrare nel regno Unito.

Per chi non avesse seguito dettagliatamente la situazione Brexit, ecco il – non troppo dettagliato – resoconto:

13 Dicembre 2019

  • Il 23 giugno 2016 un referendum ha sancito la volontà del regno unito di uscire dall’Unione Europea
  • Cameron, sfavorevole all’uscita annuncia le sue dimissioni e Theresa May prende il suo posto per traghettare il processo di uscita.
  • La prima ministra Theresa May non riesce a trovare un accordo con l’UE, si dimette e si va ad elezioni
  • Boris Johnson diventa primo ministro e promette che Brexit ci sarà, con o senza accordo
  • Johnson usa tutte le sue carte, anche non legittime per mantenere la promessa
  • L’opposizione riesce a bloccare la chiusura delle camere voluta da Johnson e a votare una legge con cui evitare un “no deal”.
  • Si va ai voti; se Johnson avrà la maggioranza, si farà come dice lui.
brexit regno unito passaporto, Brexit é ufficiale, per andare nel regno unito servirà il passaporto?, Yùgen, Yùgen
La bandiera dell’ Unione Europea dovrà perdere una stella
Risultati delle elezioni

Il 13 dicembre, oltre al essere il giorno del compleanno di chi scrive è anche il giorno in cui, il regno unito, in particolare l’Inghilterra, ha sancito la volontà di uscire dall’Unione Europea.

Nel momento in cui scrivo sono le 4.29, gli exit poll vedono il partito di Boris Johnson saldamente in testa; se manterrà la parola data, cosa probabile, Brexit ci sarà.

Nei giorni passati sembrava non ci fossero dubbi, nel caso di vittoria di Johnson per i cittadini UE sarebbe servito il passaporto per visitare il Regno Unito.


Segui tutte le ultime notizie su Brexit!


Cosa cambia adesso?

Con la vittoria di Johnson la tanto temuta “hard Brexit” é ormai quasi sicura, questo significa che il regno unito non farà più parte dell’Unione Europea.

Oltre a tutti gli accordi commerciali per il libero scambio, decade anche il libero transito per i cittadini UE, quindi di fatto, ci sarà una dogana “vecchio stile”.

brexit regno unito passaporto, Brexit é ufficiale, per andare nel regno unito servirà il passaporto?, Yùgen, Yùgen

Per visitare il Regno Unito dopo la Brexit servirà il passaporto?

Leggi la mia guida su come fare il passaporto online!


Per visitare il regno unito, dal momento in cui Brexit sarà effettiva serviranno

  • Un passaporto valido e con almeno 6 mesi prima della scadenza
  • Un visto turistico

Si vocifera di un visto elettronico nello stile dell’ESTA americano, quindi che può essere richiesto online e che dà diritto a 90 giorni all’interno del paese.

Nulla vieta che in ogni caso, l’Inghilterra possa trovare degli accordi con i singoli stati per eliminare il bisogno di passaporto e visto per i loro cittadini, ma al momento non ci sono indicazioni a riguardo.

In attesa di dichiarazioni ufficiali e informazioni più dettagliate, questa è la situazione più probabile al momento.

Vi tengo aggiornati su questo articolo

[:it]

Segui Yùgen su tutti i suoi canali
FacebookInstagramYoutubeTelegramUnsplash

[:]
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

brexit regno unito passaporto, Brexit é ufficiale, per andare nel regno unito servirà il passaporto?, Yùgen, Yùgen
Francesco Luca Labianca
Bologna, IT

Chi è Francesco? Difficile da dire, non sono mai stato bravo a descrivermi; un sognatore, nah! Ho sempre avuto i piedi per terra e preso decisioni solo dopo ore passate a pensarci su, l'unica che abbia mai preso di impeto è stata quella di lasciare il lavoro e buttarmi in questa avventura! Non mi ritengo un blogger o vlogger e non ho intenzione di diventarlo, ma ho voluto creare questo spazio per potervi raccontare le mie esperienze e ascoltare le vostre, per scambiarci consigli e fare sì che anche chi non ha la possibilità di scappare dalla routine possa almeno immaginarsi grazie a tutti noi, il bellissimo mondo che abbiamo intorno!

Cerca nel Blog